Cerca nel blog

INTERVISTA: «Da autore sento di avere la responsabilità di far riflettere.» - Lo scrittore Emiliano Di Meo si racconta.

SEGUITECI ANCHE SU  TWITTER INSTAGRAM

A cura di Francesco Sansone
Grafica di Giovanni Trapani
Emiliano Di Meo, l'autore di So quando sei felice dal colore dei tuoi occhi, il romanzo di cui vi ho parlato ieri, torna a raccontarsi a Il mondo espanso dei romanzi gay. Nell'intervista, che fra poco potrete leggere, l'autore del romanzo non solo parla del suo ultimo lavoro, ma si confessa, e ci confessa, alcuni aspetti della sua personalità. Una chiacchierata che, ne sono certo, saprà farvi apprezzare maggiormente questo giovane scrittore dall'indiscusso talento.

Continua sotto...

D. Il tuo nuovo romanzo è una storia d’amore dei nostri giorni. Com’è nata l’idea e come l’hai sviluppata?
R. L’idea è nata dalla necessità di raccontare una storia d’amore che fosse di incoraggiamento per tutte quelle coppie che si trovano ad affrontare una “difficoltà” in più rispetto alle altre. Era da tempo che volevo raccontare la vita di questi due personaggi, del loro incontro, e del modo in cui trovano la via per intrecciare le proprie vite, ma prima era doveroso leggere, documentarmi, discutere. Mi sono, dunque, preso il tempo per farlo e solo quando ero certo di quanto stavo per raccontare, mi sono messo al lavoro.

D. Nel romanzo affronti l’aspetto con cui, nel nostro ambiente, le relazioni si consumano troppo in fretta. Hai preso spunto dalla tua esperienza?
R. No, non sono uno che consuma in fretta le relazioni. Sono uno che ci pensa bene prima di iniziarne una e quando accade vuol dire che è successo qualcosa di importante, almeno dentro di me. Quello che succede poi dentro l’altro, beh… rimane spesso un’incognita. Credo che il nostro ambiente dovrebbe dirottare l’attenzione altrove. Mi sembra ci sia più il gusto del collezionismo, dei grandi numeri, meno quello della reale conoscenza, della ricerca di una fusione. Questa è la mia impressione. È facile confondersi e credere che la facilità con la quale si può “spaziare” e “diversificare” ci renda più liberi o ci arricchisca, invece rischiamo di impoverire il nostro vivere, ma anche questa rimane sempre una mia riflessione. Ognuno deve trovare la propria via in base alle rispettive ambizioni.

D. Samuel e Mirko sono due ragazzi completamente diversi. Sei dell’avviso che gli opposti si attraggono?
R. Sono dell’avviso che gli opposti si attraggano fino a un certo punto. Sono più dell’idea che le relazioni funzioni meglio tra simili, ci si fa meno male. È bello scoprirsi apparentemente diversi su alcuni aspetti che potremmo definire secondari, ma ci deve essere compatibilità di visione su quelli imprescindibili.
Continua sotto...

D. Nel romanzo affronti una tematica spinosa, che non diciamo per non rovinare la sorpresa ai lettori. Tuttavia, la tratti senza salire sul pulpito o senza voler insegnare nulla a nessuno. Il tuo intento è quello di dimostrare che anche la paura più grande è fondata dal pregiudizio e dalla mancanza di conoscenza. Perché hai scelto questa formula di narrazione?
R. Perché è quella con la quale affronto la vita. Credo di non avere niente da insegnare a nessuno. Come dico anche nella lettera alla fine del libro, sono io stesso alla ricerca delle mie risposte, quindi non posso aiutare gli altri a trovare le proprie. Da autore, da artista, se me lo concedi, sento, però, di avere delle responsabilità e la responsabilità di ogni artista è quella di far riflettere. Accendere una lampadina, indicare un sentiero, spostare i riflettori sugli aspetti meno rosei della vita, perché fanno anch’essi parte dell’esistenza e non si possono ignorare. Non basta voltarsi dall’altra parte. A me interessa quello che succede quando il lettore chiude il libro, dopo averne letto l’ultima pagina. Cosa gli rimane? Quello è il mio punto.

D. Nel romanzo fai diversi riferimenti alla musica rock. The Rolling Stones e i Muse sono alcuni dei gruppi che vengono citati assieme alle loro canzoni. Quanto della musica che piace Samuel piace anche a te?
R. Molta della musica che ascolta e suona Samuel, coincide con quella che ascolto io. A me piace quasi tutta la musica. In casa mia trovi dischi di ogni tipo. Dai The Rolling Stones a Taylor Swift, da Mina a Sam Smith, musica latina e araba, Guns ‘n Roses e Laura Pausini, Adele e Maluma, Erykah Badu e Fiona Apple. Ognuno ha qualcosa da dire e a me piace ascoltare diverse storie.
Ciascun autore mi racconta del proprio mondo e io faccio tesoro di tutto.

Continua sotto...

D. Per concludere, cosa ti è rimasto della lavorazione di questo romanzo e quale particolare hai amato particolarmente descrivere?
R. Sono orgoglioso di questo lavoro, lo sono molto. Sono orgoglioso del progetto intero. Per me hanno particolare importanza i dialoghi e molte delle cose che si dicono i due protagonisti sono rimaste con me. Le parole che pronunciano i personaggi dei miei libri, rivestono una particolare importanza. Nulla è lasciato al caso. Le parole sono importanti.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK



Read More

So quando sei felice dal colore dei tuoi occhi - Emiliano Di Meo racconta una storia realisticamente dolce-amara

SEGUITECI ANCHE SU  TWITTER INSTAGRAM

A cura di Francesco Sansone
Grafica di Giovanni Trapani
Trama: Questa è la storia d'amore tra un insegnante di lingue e il giovane bassista di una rock band amatoriale. Al primo, uomo dai colori talmente chiari da sembrare albino, la vita ha insegnato a innalzare muri. Al secondo, estroverso artista metropolitano, quella stessa vita insegnerà come scavalcarli per spingersi oltre le proprie paure.

Questa la trama di So quando sei felice dail colore dei tuoi occhi, l’ultimo romanzo di Emiliano di Meo (Self publishing Amazon. Prezzo cartaceo: 8,20 Euro; Prezzo Ebook: 2,99 Euro)

L’autore racconta, con il suo stile asciutto, diretto e dinamico, una storia dolcemente triste. Ci fa appassionare a due personaggi così diversi fra loro ma, proprio per questo, complementari. L’uno è la metà dell’altro.


Ciò che colpisce in questo ultimo romanzo è il tatto con cui Di Meo affronta uno dei temi più spinosi dell’era contemporanea. Lo fa senza salire sul pulpito, ma da narratore. Il suo intento, infatti, non è quello di sciorinare nozioni o numeri, ma dimostrare come ciò che ci fa più paura al mondo è meno spaventoso di quanto immaginiamo.

I dialoghi, che costituiscono buona parte del romanzo, sono autentici e non scadono mai nell’edulcorazione o in quel limite che separa il realistico dal favolistico. Di Meo sa di cosa parla, in fondo l’omosessualità fa parte della sua vita, e vuole raccontarlo per quello che è, senza utopie o fantasie.


Pertanto, se avete voglia di un bel romanzo realistico, dolce e amaro allo stesso tempo, So che sei felice dal colore dei tuoi occhi  di Emiliano Di Meo è ciò che vi serve, quando avete voglia di accucciarvi sul divano e leggere. 
Consigliato!


DOMANI NON PERDETE L'INTERVISTA A EMILIANO DI MEO

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK


Read More

I romanzi di Francesco Sansone arrivano in edizione cartacea

SEGUITECI ANCHE SU  TWITTER INSTAGRAM

A cura di Lilia Stecchi
Grafica di Giovanni Trapani
Io: nella gioia e nel dolore – Diario di un ragazzo in crescita, Summer Beach e Te lo ordino!, i romanzi di Francesco Sansone, arrivano in  cartacea e in una nuova edizione.
L’autore presenta i suoi ultimi tre lavori, disponibili fino a oggi solo in digitale, in una nuova edizione, che presenta delle sostanziali modifiche stilistiche. Sia il cartaceo che l’ebook, infatti, hanno subito il lavoro di revisione che Francesco Sansone ha effettuato prima di procedere alla pubblicazione.


Io: nella gioia e nel dolore – Diario di un ragazzo in crescita Edizione 2018
Coverbook di Giovanni Trapani

Trama: Dal periodo della scuola superiore ai primi anni di università, Francesco scrive sul diario tutto ciò che affronta nella sua crescita.
Tre fasi della sua vita che, giorno dopo giorno, gli permetteranno di scoprire se stesso.
Fra nuove scoperte, scorribande notturne, nuove amicizie, conflitti interiori, dissapori con la famiglia, il primo amore e molto altro , il libro racconta la vita di un ragazzo in crescita.


Summer Beach – Edizione 2018
Coverbook di Giovanni Trapani

Trama: Dopo quasi un anno trascorso a soffrire per la fine della sua storia d’amore, Mattia risponde a un annuncio di lavoro stagionale presso il lido balneare Summer Beach. Quando Simone, il proprietario, gli dice che il posto da cameriere è suo il ragazzo lascia Palermo e si trasferisce a Balestrate, ma ben presto si rende conto che il Summer Beach non è uno stabilimento come gli altri.
Qui fa amicizia con Davide e Lud, con cui condivide l’alloggio, e incontra Roberto che rimane folgorato dalla sua bellezza, ma che a causa del suo passato oscuro, non riesce a vivere serenamente ciò che sente per Mattia. 
Intanto la crisi economica che ha colpito l’intero Paese ha delle ripercussioni sugli affari del Summer Beach che rischia di chiudere.
Riuscirà Mattia a dimenticare il suo passato, a dissipare i timori di Roberto e aiutare il lido a non fallire?

Te lo ordino!
Coverbook di Giovanni Trapani
Trama: Come può un anno influire su un’intera vita? È quello che capiranno Diego e Alessandro, due fratellastri costretti a convivere nella nuova casa dei genitori, quando questi partiranno per la luna di miele. I due si conoscono sin dall’adolescenza, ma non si sono mai piaciuti. Diego è spontaneo, esprime i suoi sentimenti, a breve inizierà a frequentare l’Accademia delle Belle Arti di Napoli e non ha mai nascosto la sua omosessualità. Alessandro, invece, è l’opposto; è chiuso in se stesso, ha lasciato gli studi, lavora come macellaio in un supermercato e da sempre prende in giro il fratellastro per il suo essere gay. 
Dopo l’ennesima derisione Diego decide di prendersi una rivincita, quando per puro caso scopre qualcosa su Alessandro. Diego inizia a ricattarlo ma la situazione gli sfugge di mano e il fratellastro arriva a fare qualcosa di inaspettato, di cui si pentirà subito. Per farsi perdonare Alessandro cede alla minaccia di Diego, dando vita a un rapporto perverso che li porterà a conoscersi realmente. 



Dai toni più cupi a quelli più leggeri, tre letture che, se non li avete ancora letti, sapranno tenervi compagnia nella prossima estate.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK

Read More

«Una volta che si inizia a sperimentare, è difficile farne a meno.» Intervista allo scrittore Edoardo B.

SEGUITECI ANCHE SU  TWITTER E INSTAGRAM

A cura di Francesco Sansone
Grafica di Giovanni Trapani
Ieri vi ho parlato del suo ultimo romanzo Dal profondo di me stesso e oggi sono contento di proporvi questa nuova mia chiacchierata con Edoardo B. Anche questa volta l'autore non si è risparmiato nel rispondere, parlando a cuore aperto del nuovo lavoro, ma anche delle critiche sterili di qualche lettrice incapace di capire la differenza fra romance e novel (romanzo).

Continua sotto...


D. ‘Dal profondo di me stesso’ è il tuo terzo romanzo. Come nasce e come hai sviluppato l’idea?
R. Ho iniziato a pensare alla trama l’estate scorsa. Ero in un periodo un po’nero e ho voluto incanalare il mio caos di pensieri in una storia. Da tempo volevo scrivere di un amore totale, alternativo, sofferente, e anche tentare una struttura a doppio binario, seguendo cioè le vicende di un personaggio in due diversi momenti della vita, infanzia ed età adulta. Ho provato a unire le due cose e ho capito che avrei potuto ricavarci una storia degna di essere raccontata.

D. Hai abituato i tuoi lettori a tematiche sempre forti e anche in questo nuovo lavoro hai affrontato un argomento che potrebbe far storcere il naso a qualcuno. Questa volta hai messo in conto le critiche gratuite di qualche lettore/lettrice abituato/a a leggere solo i romance male to male?
R. Non le ho solo messe in conto, ma ho proprio preso delle precauzioni per evitare le polemiche. Ho cercato una copertina “dark” e ho steso con cura la sinossi per far passare il concetto che il libro non è un romance e non è spensierato. Non posso lamentarmi dei risultati: chi ama i libri allegri ha capito di stare alla larga dal mio, mentre mi sono fatto nuovi lettori, anche del tutto insospettabili.

D. Entriamo nel dettaglio: nel romanzo affronti il tema della sottomissione e lo fai con la lucidità di uno che conosce gli animi umani. I tuoi studi in psicologia ti hanno aiutato a delineare i profili psicologici dei tuoi protagonisti?
R. I miei studi mi hanno aiutato moltissimo. I due personaggi principali, Hauke e Sergio, hanno personalità forti e complesse, anche strane, in buona parte in opposizione tra loro. La loro sessualità non è stata semplice da descrivere. Non si tratta del BDSM con fruste e manette, quello fisico, a cui i lettori sono in genere abituati, ma di una forma più legata alla sottomissione mentale, all’umiliazione e al feticismo. Oltre alle descrizioni visive, mi sono dovuto concentrare soprattutto sulle sensazioni, sui pensieri e sulle emozioni del protagonista. Ho cercato di spiegare il perché certe cose gli piacessero,  e anche di far passare il messaggio che questo tipo di sessualità ha un suo significato profondo e non è un semplice atto meccanico.

D. Nel romanzo sembra che il bisogno di Hauke di essere sottomesso nasca da un’infanzia segnata dall’indifferenza dei genitori, sbaglio?
R. La sua infanzia l’ha sicuramente segnato. Hauke già da bambino appare insicuro e sensibilissimo, assorbe ciò che gli sta attorno come una spugna. L’indifferenza dei genitori, la loro – presunta o reale − preferenza per la figlia maggiore e le angherie dei coetanei gli hanno reso da subito la vita difficile. Inoltre, la sua forte sensibilità l’ha reso più fragile degli altri di fronte a fallimenti e ingiustizie.

 Continua sotto...



D. Un altro aspetto che emerge nel testo è la profondità di Hauke. Sembra quasi abbia bisogno di vedersi calpestare per sentirsi vivo. Che cosa spinge, secondo te, qualcuno ad affidarsi a un altro e farsi trattare male pur di essere felice?
R. A scanso di equivoci, premetto che il modo di vivere il BDSM è diverso per ogni singola persona. Hauke, in particolare, vive la sottomissione in modo totale, senza sconti. Ha difficoltà nei rapporti sociali e ha scoperto negli anni che solo concedendosi totalmente a un altro riesce a creare quel legame intimo che gli manca nella vita di tutti i giorni. Lui si incolpa e si sente inferiore, e allo stesso modo ha bisogno di vivere la sessualità. In generale, penso che la sottomissione e il dolore piacciano tanto perché si tratta di lasciare il comando a un altro, di affidarsi completamente a lui. Difficilmente, in altri contesti, ci sono concessioni di potere e di fiducia così totali. La sottomissione è un fatto mentale, istintivo, un’esasperazione dei ruoli, che accende in noi qualcosa di primordiale. E col tempo queste pratiche diventano un po’ come una droga. Una volta che si inizia a sperimentare, è difficile farne a meno.

D. La scrittura è tornata quella che ho apprezzato nel tuo primo romanzo e gli elementi del romance sono scomparsi del tutto. Si tratta di un passo indietro o della necessità di riconoscerti in quello che hai scritto?
R. Avevo il bisogno di essere totalmente sincero. In questo libro, più che mai, ho voluto scrivere come piace a me, in modo reale e schietto, senza abbellimenti. Non mi sono censurato nemmeno una volta e non mi sono piegato ad alcun cliché, pur col rischio di non piacere. Ho scritto un po’ partendo dal profondo, non dal di fuori, da schemi e da regole imposte dall’alto. Credo che i lettori lo abbiano capito.

D. Per concludere, mi dici a chi consiglieresti la lettura del tuo romanzo e chi, secondo te, saprebbe apprezzarlo nella sua interezza?
R. Consiglio il mio libro a chi apprezza i romanzi psicologi, introspettivi e il BDSM, ma anche a chi è estraneo a questo mondo, perché il fulcro della storia è un altro: la vita e la storia d’amore complicate di un essere umano imperfetto come tutti. In un modo o nell’altro, penso che tutti, in un momento della vita, abbiano provato ciò che prova Hauke.


RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK
Read More

Dal profondo di me stesso – Edoardo B torna con un nuovo romanzo degno del suo talento

SEGUITECI ANCHE SU  TWITTER E INSTAGRAM

A cura di Francesco Sansone
Grafica di Giovanni Trapani
Trama: Sono le quattro di notte e Hauke è sveglio. Ha ventinove anni e da tempo convive con l’insonnia, che gli impedisce di riaddormentarsi. Così si alza e, nel silenzio del suo appartamento vuoto, inizia a scrivere un diario − o una confessione – sull’anno appena trascorso, cercando di mettere in ordine i numerosi pensieri che continuano a tormentarlo.
Attraverso le pagine del diario, racconta la sua vita fatta di routine, solitudine, amici perduti, rapporti familiari difficili e insoddisfazioni per una laurea sprecata. Un’esistenza anonima, complicata da forti tendenze masochistiche e feticistiche che l’hanno sempre fatto sentire diverso e malato. Ed è proprio della sua malattia che comincia a parlare, non solo quella fisica che lo costringe a rivolgersi a un medico, Sergio, ma soprattutto quella dell’anima, che lo porta a essere irresistibilmente attratto da quell’uomo, riconoscendo nel suo sguardo e nei suoi modi un essere a lui complementare.
I due instaurano una relazione sessuale sadomaso, complicata e senza apparente futuro, poiché Sergio si dichiara da subito fidanzato e non interessato a Hauke se non come sottomesso.
Lungo il diario, passato e presente si alternano, ricordi dell’infanzia e dell’età adulta si richiamano a vicenda, e, a volte, risulta difficile distinguere ciò che è sogno da ciò che è reale. Ma, in un momento di lucidità, Hauke trova la forza di confessare a se stesso una verità scomoda, anche se incontestabile: “Io non sono mai stato lo schiavo di un altro uomo. Sono sempre stato schiavo di me stesso.”
Continua sotto...

Questa la trama del nuovo romanzo di Edoardo B, Dal profondo di me stesso (Self publishing Amazon. Prezzo Ebook: 3,49 Euro).

Il giovane autore torna con un nuovo romanzo e ritrova se stesso. La scrittura torna quella precisa, italiana, con cui si è fatto conoscere con il suo primo romanzo, abbandonando le sfumatura romance male to male che l’hanno contaminata nel suo secondo romanzo. Una scelta giusta, che permette al suo talento di giocare con le parole e di darle quel peso che le sue idee vogliono trasmettere.

Non mi soffermerò a parlare della storia, non è da me, ma dirò i punti di forza del romanzo, che sono davvero tanti. La profondità di pensiero del protagonista, il suo disagio infantile che lo segna anche da adulto, il suo rapporto difficile con la famiglia e con il suo aspetto, il suo bisogno di sentirsi vivo subendo le “violenze” di Sergio sono alcuni degli elementi da leggere attentamente per capirne – apprezzarne – la profondità.

 Continua sotto...

Edoardo B. riesce a creare un romanzo vivido che non guarda in faccia a nessuno. Non vuole compiacere e non vuole accontentare nessuno – neppure gli stessi personaggi – il suo unico intento è quello di raccontare una bella storia. E ci riesce.

Pertanto, se avete voglia di un bel romanzo a tematica omosessuale, Dal profondo di me stesso fa per voi. Da leggere.

DOMANI NON PERDETE L'INTERVISTA A EDOARDO B.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK
Read More

Libri di Narrativa Lgbt e Romance M/M in uscita

A cura di Lilia Stecchi
Grafica di Giovanni Trapani

La seguente rubrica comprende le uscite editoriali con data certa di pubblicazione fino al 15 giugno, e di cui ci sono arrivati i dettagli entro il giorno prima dall'uscita dell'articolo. Nell'eventualità che durante la settimana ci fossero nuove comunicazioni, le segnalazioni verranno inserite all'inizio dell'articolo successivo.
NB. Vi ricordiamo inoltre che questa è solo una rubrica di segnalazioni e non di consigli, né di lettura né per gli acquisti.

Già disponibile dal 28 maggio

“Nero: Tutti i miei colori” di Sara Coccimiglio (contemporaneo) - Self Publishing. Prezzo: 3,99 Euro. 
Trama: Non ricordo niente dei miei primi dieci anni di vita. Non ricordo il volto di mia madre. Non ricordo i suoi abbracci. Non ricordo la casa in cui sono cresciuto. Non ricordo la mia infanzia. Non ricordo com'era vivere in un mondo dove non esiste la paura e dove gli uomini non pagano per avermi. Perché tutto ciò che so adesso, a nove anni di distanza, è che il denaro è l'unica cosa che può tenermi in vita. Il denaro può salvarmi. Il denaro può risparmiarmi un po' di dolore. Il denaro può domare la bestia che mio padre non cerca neanche di nascondere dentro di sé quando torno a casa a mani vuote.
E Luc che ruolo ha in tutto questo? Nessuno. Non deve averlo. Perché non è un mio cliente, non ha pagato per avere il mio corpo, non ha voluto comprarmi per una notte.
Allora perché è così gentile con me? Perché mi offre del cibo e un letto morbido? Perché vuole portarmi via dalla strada?
Non deve farlo. Non deve aiutarmi. Non deve permettermi di affezionarmi a lui.
Se si avvicinerà troppo la mia vita lo inghiottirà, i colori svaniranno e tutto si tingerà di nero. 

Già disponibile dal 5 giugno

“Killer. Amore e morte” di Irene Catocci (contemporaneo/thriller) - Self Publishing. Prezzo: 1,99 Euro.
Trama: "L’ossessione per te incendia il sangue, ingrossa le vene dei polsi.
La tensione cresce, gli occhi lampeggiano e la stretta si fa possente, prigioniera.
Si fa preda e carnefice.
E tu, piccolo angelo, scosta il viso, fai aderire il corpo ma rivolgi il tuo sguardo altrove. 
Non a me che sono il re del nulla, del mio cuore lacerato.
Il mio volto ha mille facce ma, con te, ritrovo me stesso.
E questo mi terrorizza."
La vita è come il teatro: indossiamo delle maschere per piacere agli altri o per nasconderci fra la gente e, qualsiasi sia il motivo che ci porti a diventare attori di noi stessi, viviamo un’esistenza fatta solo di apparenze.
Dicono che siamo ciò che viviamo, e forse è vero. Però, a volte, ci sono dei meccanismi radicati talmente in profondità nel nostro cervello da diventare una parte di noi, in grado di plasmarci e indicarci la via da percorrere.
Mi chiamo Davide Profeta e il mio mondo è diviso in due entità distinte. Durante il giorno fingo una vita che non mi appartiene, districandomi tra Chiara, la mia fidanzata, e il lavoro allo studio legale. La realtà, però, è un’altra: la mia anima è nera come l’inchiostro, e la notte, quando il buio diventa la mia casa, aspetto il momento propizio per far uscire il mio vero io. Uccido. Lascio libero sfogo al mostro che cova impaziente dentro di me. Uccido perché questo mi rende me stesso. Uccido perché non posso farne a meno.
Questa che leggerete è la mia storia, e io ve la racconterò dal momento in cui il mio sguardo s’è incatenato a due occhi acquamarina. Da quando tutto è andato a puttane e lui è diventato la mia ossessione e il mio calvario. 

“Un desiderio inaspettato” di Ilaria Militello (contemporaneo) Self Publishing. Prezzo: 1,99 Euro.
Trama: Davide è un giovane uomo che dalla vita ha avuto tutto: una bella famiglia, il lavoro dei suoi sogni e una fidanzata che lo ama, tutto il suo mondo però crollerà il giorno in cui conoscerà Leonardo, un giovane ragazzo timido e dolce. Le sicurezze di Davide si sgretoleranno e il sentimento che inizierà a nutrire nei confronti del ragazzo lo faranno impazzire. Diviso tra amore e ragione dovrà capire in che direzione andare, se continuare con la sua vita perfetta o abbandonare le paure e i pregiudizi e buttarsi in una nuova e diversa storia d'amore. Un desiderio inaspettato è una storia dedicata a chi lotta per un amore che può sembrare impossibile, vuole essere un esempio per tutti quelli che stanno attraversando un momento difficile, un faro di speranza perché solo chi ama davvero può trovare il coraggio d'essere diverso. 
Continua sotto...
11 giugno

“Compiti a casa” (serie Lezioni di vita, 3) di Kaje Harper (contemporaneo). Traduzione di Cristina Bruni per Triskell Edizioni. Prezzo: 6,99 Euro.
Trama: Mac e Tony pensano di essersi lasciati alle spalle i momenti più complicati. Sono usciti allo scoperto come coppia e stanno costruendo una famiglia assieme ai loro due bambini. È tutto ciò che hanno sempre sognato. Ma la figlia Anna fa fatica ad accettare i cambiamenti, Ben è tormentato da vecchi segreti, il lavoro alla Omicidi continua a impegnare gran parte del tempo di Mac e Tony è preso nel mezzo. Ci vorrà tutto l’impegno che questi due uomini potranno dare per creare un equilibrio tra la vita domestica e quella professionale. Soprattutto quando il resto del mondo sembra determinato a ostacolare il loro cammino. 

“Romanticamente MM: La collana completa” di Myrddin Emrys - Ed. Lulu. Prezzo: 2,99 Euro.
Trama: Questo libro contiene i cinque volumi della collana Romanticamente MM già pubblicati singolarmente. NON contiene opere inedite 
Come un lampo nel buio
Los Angeles è una città magica, dove tutto può accadere e dove niente è come appare.
Lo sa bene Daisuke, che un giorno il destino pone davanti a Tiziano, un italo americano che non nasconde un certo interesse nei suoi confronti. Quando Daisuke scopre con orrore di essere attratto da lui, fugge e inizia a cambiare ragazza ogni settimana, fino al momento in cui il maledetto destino li fa incontrare di nuovo. E da quel momento Tiziano non se lo lascerà scappare una seconda volta, bensì gli farà una corte spietata, recitandogli la stessa dichiarazione d’amore che si erano scambiati Corrado e Hideyori un secolo prima.
Ma cosa hanno in comune Tiziano e Daisuke con Corrado e Hideyori, vissuti a Londra in un periodo in cui amare una persona dello stesso sesso era un reato?
Los Angeles è una città magica, dove tutto può accadere e dove niente è come appare.
Quel maledetto silenzio
Rossano studia a Perugia, ha una fidanzata e ha bisogno di lavorare per mantenersi. Un giorno risponde a un annuncio e conosce Damiano. Tra loro si instaura subito un rapporto di amicizia. Ma Damiano si accorge ben presto che non è solo amicizia quello che prova per l’altro e la cosa lo spaventa. Rossano, invece, sembra solo incuriosito e quando la sua ragazza lo lascia, accetta l’offerta di Damiano di condividere il suo appartamento e... il suo letto. Ma veramente è solo sesso? Perché nessuno dei due vuole parlare dei propri sentimenti? Quell’ostinato silenzio rischia di dividerli per sempre.
Lettere dal passato
La vita di Emanuele scorre monotona tra insegnamento, casa ed ex amanti violenti, fino a quando un giorno riceve una lettera proveniente da Monaco di Baviera e tutto cambia all’improvviso. Il mittente dice di chiamarsi Kurt, di essere in possesso di epistole scambiate tra i loro bisnonni e gli chiede di aiutarlo a tradurle. La curiosità spinge Emanuele a contattare il tedesco e il giorno in cui si incontrano a Monaco, tra loro scatta la scintilla della passione.
Kurt non è gay, ha una ragazza che divide con un altro uomo ma quando conosce l’italiano scopre cosa sia il vero amore e non esita a dare un taglio al passato.
Tuttavia, né Kurt, né Emanuele sanno che il contenuto delle lettere scritte dai loro avi metterà a rischio il loro legame.
Diamante
Loris è innamorato di Ezio da quando era bambino, ma si guarda bene dal mostrarlo, perché Ezio non perde occasione per beffeggiarlo. Entrambi giocano nella stessa squadra di baseball e Loris è costretto a mettersi il cuore in pace quando si accorge che Ezio è innamorato di Ombretta. Per un caso del destino, però, scopre che Valerio, il ricevitore della squadra dei seniores, è gay. Decide di frequentarlo, di essere iniziato da lui al sesso, ma quando Valerio si comporta male, taglia i ponti con tutti e abbandona il baseball.
Anni dopo, in un locale di musica dal vivo, Loris incontra di nuovo Valerio e accarezza l'idea di riallacciare i rapporti; il ragazzo accetta, sebbene sia impegnato in una storia.
Poi, come un incubo, Ezio riappare nelle loro vite.
Gemini
Ascanio e Brenno: due gemelli talmente uguali da riuscire a scambiarsi di ruolo. Il loro legame è forte, solido, sentono di appartenersi ma quando Ascanio decide di rivelare al fratello di essere gay, le cose tra loro cambiano drasticamente. Brenno diventa più ombroso del solito e fa fatica ad accettare le effusioni del gemello, così come non riesce a capire la gelosia che prova.
Il giorno in cui Ivan appare nelle loro vite, entrambi si ritrovano a fare i conti con un destino inesplicabile che con una mano toglie e con l’altra dona. 

12 giugno

“La mano sul cuore” (serie Storie della contea di Lancaster, 2) di Eli Easton (contemporaneo). Traduzione di Valentina Andreose per Dreamspinner Press. Prezzo: 5,93 Euro.
Trama: Eddie Graber sogna di fondare un rifugio per animali bisognosi, ma quel sogno è messo a rischio quando il suo partner lo pianta in asso. Ora Eddie rischia di perdere la fattoria che ha appena comprato nella contea di Lancaster e di veder sfumare le sue speranze prima ancora di aver avviato il progetto. Ha bisogno di aiuto, ha bisogno di soldi ma, più di ogni altra cosa, ha bisogno di ritrovare la fede in quel fine superiore che lo aveva motivato fin dall’inizio. 
Malgrado la propria disabilità fisica, Samuel Miller si è spezzato la schiena per integrarsi nella comunità amish in cui vive. Quando suo padre scopre che è gay, lo frusta e lo caccia via. Con nient’altro che una manciata di banconote in tasca, Samuel risponde a un annuncio e si ritrova in una fattoria gestita da un forestiero. L’uomo tratta gli animali in modo bizzarro, non ha la minima idea di come si mandi avanti una fattoria ma possiede un cuore grande e gentile. 
Samuel non è l’unica anima sperduta che il destino ha condotto alla Meadow Lake Farm. Ci sono anche le mucche Fred e Ginger – che vivevano rinchiuse in un garage – un gruppetto di pecore e un maialino di nome Benny, che potrebbe dare una lezioncina agli umani sul segreto della vita, dell’amore e della felicità. E potrebbe essere proprio lui a mostrare a Eddie e a Samuel la via per il lieto fine. 
Continua sotto...
“La guarigione” di Melissa Collins (contemporaneo). Traduzione di Claire Albion per Quixote Edizioni. Prezzo: 4,49 Euro.
Trama: Liam Davis è un uomo senza passato, o perlomeno questo è ciò che vorrebbe far credere a tutti. Determinato a cancellare ogni ricordo della sua vita precedente, sa che ricominciare da zero è la sua unica possibilità. Liam è scappato da tutto ciò che ha sempre conosciuto, nascondendo la propria identità, la propria provenienza, il motivo della sua fuga e soprattutto chi ha dovuto abbandonare. Il suo piano funziona a meraviglia, fino al giorno in cui Parker Ryan minaccia di far luce sul mondo che ha tenuto nascosto con tanta cura. 
Parker Ryan è un uomo senza futuro. Nonostante sia socio di uno degli studi legali più prestigiosi di New York, agli occhi del suo capo, il suo stesso padre, non rappresenta altro che un fallimento. Piuttosto che ignorare i desideri di suo padre, però, li insegue ciecamente, sacrificando tutto ciò che potrebbe renderlo felice sul serio. 
Quando le vite di Liam e Parker si incontrano, la dura verità sulla loro identità e su chi vorrebbero diventare viene a galla nel momento più inaspettato. Mentre le loro vite si sgretolano senza rimedio, dovranno imparare ad affidarsi l’uno all’altro nel lungo viaggio verso la guarigione. 

“Da nemici ad amanti: La serie completa” di Anyta Sunday (contemporaneo). Traduzione di Barbara Cinelli & Eloriee - Self Publishing. Prezzo: 9,99 Euro.
Trama: Ottieni quattro romanzi gay divertenti e sexy in questo set! Storie romantiche con un cuore leggero e dolce su ragazzi che si trasformano da nemici in amanti.
Libro 1: Quello che non sai
Shane si sente un po’ fregato. Ha appena iniziato il college e ha scoperto di dover condividere la stanza con quel bastardo di Trey.
Il ragazzo di sua sorella. Il bellissimo ragazzo di sua sorella.
Oh-oh. No, non può succedere.
Ma per quanto si sforzi, c’è qualcosa tra loro che è troppo difficile da ignorare…
Libro 2: Quello che non dici
A parte la sua preziosa Lamborghini, Karl Andrews non possiede niente. La fortuna non gira dalla sua parte, il denaro sta finendo e il suo sogno di diventare un cuoco professionista sembra sempre più irraggiungibile. Soprattutto quando i ristoranti non lo vogliono assumere nemmeno come cameriere. Ma non prenderà mai in considerazione di vendere l’unica cosa che possiede. Non importa quanto potrebbe guadagnarci. Non succederà mai.
Piuttosto… Piuttosto…
Piuttosto risponde a un annuncio per un lavoro come ragazza alla pari.
A parte la definizione in sé, il lavoro gli sembra buono. Dovrà cucinare un po’, pulire, niente che non possa gestire.
Davvero.
Fin quando non si reca al colloquio e scopre che l’uomo che dovrebbe assumerlo è lo stesso che ha bullizzato, deriso e terrorizzato da bambino. Ma Paul Hyte è ovviamente un uomo migliore di lui, gentile e clemente. E si fida di lui, visto che la parte principale del suo lavoro sarà prendersi cura di suo figlio.
Nonostante il perdono da parte di Paul, le cose tra loro sono incerte, ed entrambi devono riconciliarsi con il loro passato se vogliono lasciarselo alle spalle. Mentre i due uomini imparano a conoscersi, un’innegabile attrazione cresce tra loro. Ma riusciranno a forgiare il loro futuro su un passato così difficile e un presente così complicato?
Libro 3: Quello che non vuoi
William deve imparare a pensare prima di aprire bocca.
Dopo aver inavvertitamente svelato l’omosessualità del suo ultimo ragazzo davanti alla sua famiglia di bigotti, vuole ripartire da zero, così fugge nel posto più lontano che gli viene in mente: la Nuova Zelanda. Lì è ospite di una madre e di suo figlio, Heath, che è fin troppo sexy per essere vero.
Ma Heath e il suo amico omofobo, Rory, vogliono che William si levi di torno prima che vada tutto “in malora”, qualsiasi cosa significhi.
Sfortunatamente, a William non è bastato viaggiare fino in capo al mondo per lasciarsi alle spalle la sua boccaccia inopportuna. Sarà sufficiente per lasciarsi alle spalle la solitudine?
Libro 4: Quello che non ami
Rory A. Phillips è stanco di essere tormentato dai fantasmi del passato. Stanco di soffrire come un cane. Stanco di sentirsi sperduto. Ogni volta che “vede” William, il suo migliore amico, fa i bagagli e fugge via in sella alla sua moto. Esisterà un posto in cui scappare per essere libero da lui? Un posto in cui potrà imparare ad amare? Un posto da poter chiamare casa?
Dopo aver perso l’ultimo parente rimastogli, Eric Graham si trasferisce a Wellington per cominciare un nuovo lavoro e una nuova vita. È solo, se si escludono le ceneri di suo nonno che non si convince a disperdere in mare. L’unica persona che conosce in città è uno stronzo omofobo con cui preferirebbe non avere nulla a che fare, ma non fa altro che imbattersi in lui.
Rory ed Eric, entrambi soli e in lutto, cercano la maniera di andare avanti.
Forse il modo migliore è farlo insieme. 

15 giugno

“La strada” di Amheliie & Maryrhage (contemporaneo). Traduzione di Dalia Nobile per Quixote Edizioni. Prezzo: 4,49 Euro. 
Trama: Basta un incontro per cambiarti la vita e farti vivere la più straordinaria delle esperienze. 
Travis è freddo e solitario, Mack è solare e aperto al mondo. 
Travis non parla molto e ha un brutto carattere, Mack è un vero chiacchierone, impaziente e curioso. 
Travis controlla la sua vita con regole inflessibili, Mack invece vive alla giornata. 
Non hanno nulla in comune, eppure la strada farà incrociare le loro vite e…
Read More
Powered by Blogger.

Etichette/Tags

© Copyright Il mondo espanso dei romanzi gay